COS'È L'OZONO?

Ozono: forma allotropica dell'ossigeno, simbolo O3


Si tratta di un gas di colore bluastro contenuto nell'aria in piccole quantità e che ci protegge dalle radiazioni ultraviolette. Al suolo presenta una concentrazione media, nella stratosfera (il secondo dei cinque strati in cui è convenzionalmente suddivisa l'atmosfera) raggiunge valori 10 volte superiori.

Ma come si forma l'Ozono O3?


Si forma costantemente nell'alta atmosfera grazie all'azione dei raggi ultravioletti del sole sull'ossigeno dell'aria o per effetto delle scariche elettriche dei fulmini durante un temporale (da qui il caratteristico odore pungente).

Lo spessore della fascia di ozono varia periodicamente anche in base alle stagioni e al ciclo solare, questo perché le radiazioni solari aumentano la produzione di ozono e quindi nei mesi freddi lo spessore si riduce, così come nelle ore notturne a causa della mancanza di luce solare.



CENNI STORICI

Omero scrisse di Ozono già nell'Odissea, quindi è conosciuto fin dall'antichità. Nel 1839 Christian Friedrich Schönbein isolò per la prima volta l’ozono

e nel 1896 Nicola Tesla, negli Stati Uniti, brevettò il primo generatore di ozono portatile.

Successivamente, dopo la produzione di apparecchiature tecnicamente più evolute, in grado di produrre ozono pulito, sono stati pubblicati i primi lavori sull’impiego dell’ozono in medicina umana a scopo terapeutico.

In campo medico la terapia a base di ozono (ozono terapia) è stata utilizzata a scopo terapeutico già agli inizi del Novecento; infatti durante la guerra 15-18 grazie al potere disinfettante dell’ozono, si è potuto curare la cancrena e le infezioni nelle ferite da arma da fuoco.

In altri Paesi come la Germania e la Svizzera l’ossigeno ozonoterapia viene utilizzata con successo da circa 50 anni. In Italia nel 1983 viene fondata la S.I.O.O.T, Società Scientifica di Ossigeno Ozono Terapia, che conta oggi circa 2.500 medici iscritti e che ha lo scopo di sostenere ricerche e studi per lo sviluppo e l’applicazione di questa terapia.

Molto spesso di ozono si è sentito parlare per l’allarme derivante dal progressivo assottigliarsi dello strato di ozono presente nella stratosfera, il "buco dell'ozono". La stratosfera ammortizza i raggi ultravioletti del sole e proprio grazie allo strato di ozono, ne trattiene la maggior parte. Questo gas è quindi fondamentale per garantire la vita sulla Terra: senza di esso infatti i raggi ultravioletti non verrebbero filtrati e arriverebbero a noi in vastissime quantità e questo avrebbe delle conseguenze importanti, sia sull’ambiente che sulla nostra salute e sopravvivenza.

DOVE SFRUTTARE L'OZONO?

Questi i campi di applicazione:



MEDICINA UMANA

MEDICINA VETERINARIA

POTABILIZZAZIONE E DEPURAZIONE DELLE ACQUE

DEPURAZIONE E DEODORIZZAZIONE DELL'ARIA

DEPURAZIONE DEGLI SCARICHI INDUSTRIALI

DECONTAMINAZIONE E STERILIZZAZIONE IMPIANTI

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento dei siti web (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione (noi non usiamo cookie di profilazione). Vedi privacy policy.
Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore
.